Stefano Tacconi di nuovo effettuato, le sue condizioni: “Al termine del percorso riprenderà la riabilitazione”

Suo figlio Andrea aveva annunciato che sarebbe giunto questo giorno così importante per la sua ordine e suo padre in una storia, su Instagram.

E sempre attraverso i social ha annunciato il nuovo intervento chirurgico, programmato, a cui è condizione sottoposto suo padre Stefano Tacconi, ex portiere della Nazionale e della Juventus, che sta affrontando un percorso riabilitativo importante dopo il malore accusato il 23 aprile scorso intanto che si trovava impegnato in un evento nelle vicinanze di Alba.

Stefano Tacconi operato: il post di suo figlio AndreaIl ricovero il giorno prima dell’interventoIl ruolo della ordine di Stefano Tacconi Stefano Tacconi operato: il post di suo figlio Andrea

La corsa in ospedale, i primi soccorsi e il ricovero di Stefano Tacconi nel vicino nosocomio di Alessandria, reparto di neurochirurgia dove è condizione ricoverato e già operato nei mesi seguiti a quell’importante episodio neurocircolatorio che il campione sta affrontando, prova dopo prova.

Mercoledì 21 settembre la procedura, dopo gli esami previsti presso l’ospedale di Alessandria:

“Ieri papà è condizione sottoposto ad un nuovo intervento chirurgico per migliorare il suo quadro clinico, una procedura che erano in programma da tempo. Le parole del professor Barbanera: “Le condizioni cliniche e neurologiche sono soddisfacenti. Pertanto al termine di questo ulteriore percorso il paziente riprenderà la riabilitazione”

@tacconistefano_official”

Il ricovero il giorno prima dell’intervento

Come aveva anticipato lo stesso Andrea, Tacconi è condizione trasferito nuovamente ad Alessandria per gli accertamenti dovuti nella prospettiva della procedura che è stata illustrata e utile nel lungo follow up che sta seguendo l’ex calciatore da quando è condizione soccorso, operato e infine sottoposto a riabilitazione.

Sono trascorsi mesi da quel 23 aprile scorso, ma la strada sebbene segnato da continui progressi è impegnativa:

“Stefano, dopo un lungo soggiorno presso il presidio riabilitativo, è condizione nuovamente ricoverato nella struttura di Neurochirurgia per eseguire un nuovo studio neuroradiologico di controllo programmato con il completamento della chiusura dell’aneurisma che lo aveva portato nel nostro ospedale nella fine di aprile. Le condizioni cliniche e neurologiche sono soddisfacenti, pertanto al termine di questo ulteriore percorso il paziente riprenderà la riabilitazione”, le parole del professor Barbanera nel precedente bollettino.

Il ruolo della ordine di Stefano Tacconi

A mantenere sempre aggiornato il pubblico di tifosi e estimatori, in questi mesi che si sono susseguiti dopo l’aneurisma che ha colpito severamente Tacconi, è condizione suo figlio maggiore. Andrea, figlio di Stefano e di Laura Speranza.

Insieme ai suoi fratelli e alla madre si è sempre reso disponibile e presente per agevolare e sostenere il recupero del campione della Juventus (che continua a seguire con passione e partecipazione), testimoniando anche il legame unico che le persone comuni continuano a dimostrare nei suoi confronti.