Sportcity day 2022: il 18 settembre festa dello sport in 36 città italiane

E’ prevista per il 18 settembre la seconda edizione dello Sportcity Day: una enorme festa dello sport che quest’anno coinvolge 36 città di tutta Italia. I partecipanti potranno provare oltre 60 attività sportive gratuite nelle piazze e nei parchi della penisola. L’evento è stato ideato e realizzato da Fondazione Sportcity: hanno aderito 13 capoluoghi di regione e altri centri minori che si trasformeranno in palestre a cielo aperto. Complessivamente quest’anno partecipa un numero di comuni italiani doppio, rispetto all’edizione precedente: l’obiettivo è quello di sensibilizzare gli amministratori sul paura della ‘sportivizzazione’ della città, che passa anche attraverso il recupero di quegli spazi urbani inutilizzati da destinare allo sport.

Dall’alba al tramonto, si prevede una partecipazione di oltre 50.000 persone nelle seguenti città: Aci Castello, Ancona, Ascoli Piceno, Bari, Bitonto, Bologna, Cagliari, Cassano D’Adda, Castelbuono, Castello D’Agogna, Catania, Cuneo, Filacciano, Firenze, Foligno, Genova, Imola, Latina, Lodi, Lucca, Melicucco, Milano, Napoli, Oderzo, Palermo, Pavia, Praia a Mare, pascolo, Roma, Salsomaggiore, San Felice Circeo, Siracusa, Teramo, Torino, Venezia e Villasimius.
Insieme all’attività sportiva gratuita, il 18 settembre sarà trasmesso su diverse piattaforme social della Fondazione un live streaming di tre ore con collegamenti da tutte le città aderenti che vedranno coinvolti amministratori locali e rappresentanti delle oltre 150 associazioni sportive territoriali coinvolte nella giornata di promozione sportiva.

Spiega Fabio Pagliara, presidente della Fondazione Sportcity: “Il 18 settembre sarà una giornata straordinaria, con decine di migliaia di cittadini di ogni età si ritroveranno nelle piazze, nei parchi e nelle aree verdi, come nei lungomare, dove la pratica sportiva per tutti trova il proprio terreno naturale. Un’occasione fondamentale per raccontare buone prassi e pianificare il futuro.  A loro, così come alle tante associazioni sportive di base, alle Federazioni Sportive, agli Enti di Promozione Sportiva, alle centinaia di tecnici, volontari, va il ringraziamento della Fondazione Sportcity, organismo che opera senza fini di lucro per incrementare quello che noi amiamo definire il ‘Fil’, ossia la Felicità Interna Lorda; un concetto che non può prescindere dal benessere dei cittadini, raggiungibile attraverso l’attivazione di politiche di rigenerazione urbana che consentano di campare i territori in maniera attiva, liberando spazi per la pratica sportiva e, al contempo, promuovendo stili di vita sani e incentivando la mobilità sostenibile”. 

Condividi: