La mano calda di Spissu: “Le tre triple? Posso fare meglio”

Un’estate da protagonista. Prima sul mercato, poi sul parquet. Tornato in Italia grazie alla Reyer Venezia dopo una stagione a Kazan Marco Spissu sta vivendo un Europeo da trascinatore con l’Italia del suo mentore Gianmarco Pozzecco.

Il play sardo è stato il best scorer nell’ottavo di terminale vinto contro la Serbia, con 22 punti e ben sei triple, oltre a sei assist.

Prima di concentrarsi sul quarto di terminale contro la Francia Spissu, intervistato da La Gazzetta dello Sport, ha confessato l’emozione provata la notte successiva all’impresa contro Jokic e compagni, bis di quella dell’estate 2021 valsa la qualificazione all’Olimpiade di Tokyo, svelando anche un curioso retroscena sui festeggiamenti…: “Non sono riuscito a dormire per l’adrenalina, ancora non riesco a crederci. Vogliamo continuare a sognare. Come abbiamo festeggiato? Con la carta di credito del Poz, ma siamo stati leggeri…”.

in questo luogondi una battuta sul proprio score dalla distanza: “In carriera ne ho infilate anche 7 di triple nella stessa partita, ma in questo luogo è stato speciale”.