Gamescom 2022: i videogiochi da tenere d’occhio fra quelli in arrivo

Da poco si sono spenti i riflettori sulla Gamescom, importante appuntamento annuale dedicato ai videogiochi che quest’anno è tornato in presenza. Nessun comunicazione roboante però ha fatto tremare i padiglioni della Koelnmesse, la fiera si è svolta all’insegna di una pacata concretezza, soffrendo della defezione di alcuni grandi nomi, tra tutti Sony, presentando poche novità e una sequela di titoli, molto diversi tra loro, da tenere sott’occhio.

Tra questi abbiamo scelto quelli più interessanti e particolari, aggiungendo una periferica.

Everywhere

Il primo trailer di Everywhere, discusso progetto di Leslie Benzies, ex presidente di Rockstar North, game designer e produttore della sequela di GTA, è stato mostrato in anteprima assoluta durante l’Opening Night Live della Gamescom.

Videogiochi

Return to Monkey Island ha una data di esalazione (e un nuovo trailer)

di

Emanuele Capone

25 Agosto 2022

Il gioco, in sviluppo presso il team indipendente Build A Rocket Boy Games fondato nel 2016 da Benzies, è un progetto molto ambizioso. Lo rivelano le stesse parole del game director, Adam Whiting, che definisce Everywhere un nuovo mondo, non semplice di gioco, ma unito spazio per incontrare amici e condividere esperienze e creazioni. Per usare una parola di moda: un metaverso che dovrebbe debuttare nel 2023.

Under the Waves

Quantic Dream, studio francese a cui si devono titoli come Heavy Rain e Detroit Become Human, sta supportando Parallel Studio nella pubblicazione Under the Waves, un videogioco narrativo dalla forte impronta ecologista che ci immergerà nelle profondità oceaniche.

Under the Waves è un’avventura 3D che vede come protagonista Stan, un sommozzatore che accetta un contratto di lavoro per un’azienda petrolifera in una remota stazione di monitoraggio subacquea nel Mare del Nord.

Videogiochi

Sony ha aumentato i prezzi della PlayStation 5, anche in Italia: “Colpa dell’inflazione”

di

Emanuele Capone

25 Agosto 2022

Il titolo si preannuncia come una storia carica di silenzi, di frasi non dette e rimpianti, soprattutto come una dichiarazione d’amore infinito per il mare, ne è una prova tangibile il berretto rosso indossato da Stan, un omaggio al grande oceanografo Jacques-Yves Cousteau.

L’esalazione è prevista per il prossimo anno su console Xbox e Playstation, PC sulle piattaforme di Steam e Epic.

Lies of P

Dopo la chiusura della Gamescom, l’opera dark fantasy di ceto soulslike, in sviluppo presso il coreano Round8 Studio, continua a far parlare e non semplice perché si ispira a unito dei capolavori più celebri della letteratura italiana, il romanzo per ragazzi Le avventure di Pinocchio. Storia di un burattino di Carlo Collodi.

Il titolo ripresentato, in gran forma, a Colonia ha catturato l’interesse degli addetti ai lavori che l’hanno provato e nonostante sia incluso nell’abbonamento Xbox Game Pass al lancio, ironicamente, si è aggiudicato il premio come gioco PlayStation più atteso.

Il Pinocchio dark di Lies of P è un soulslike, con meccaniche tipiche che caratterizzano il ceto: difficoltà elevata, visualizzato in terza persona, regime di combattimento con attacchi leggeri, pesanti, schivate e parate, punti di dove è possibile rigenerare la salute, più alcuni elementi RPG e abilità sbloccabili. Naturalmente non mancano gli scontri con i boss.

Per mettere le mani sulla pericolosa avventura di P occorre attendere il 2023, quando il gioco debutterà su PC, PlayStation 5, Xbox sequelas X|S e nel catalogo del Game Pass.

The Last Case of Benedict Fox

Presentato ufficialmente durante l’evento Xbox Showcase del 12 giugno, The Last Case of Benedict Fox, in sviluppo presso lo studio polacco Plot Twist, è il metroidvania, con meccaniche classiche del ceto, ma che non ti aspetti perché ambientazione, narrazione e investigazione introducono piacevoli varianti sul tema.

Il personaggio di Benedict Fox si presenta come il classico investigatore di inizio ventesimo secolo, arricchito da un lato oscuro, una presenza demoniaca che invade i suoi pensieri. Entità che lo guiderà nel Limbo, nelle profondità di una residenza gotica, un’ambientazione ricca di fascino, in passato abitata da una famiglia il cui figlio è scomparso misteriosamente.

Tech Test

La prova di The Last of Us Remake, il ritorno di unito dei videogiochi più amati degli ultimi anni

di

Lorenzo Fantoni

31 Agosto 2022

L’esordio di The Last Case of Benedict Fox è fissato per il 2023 su PC, piattaforme Steam ed Epic Games Store, console Xbox e abbonamento Xbox Game Pass.

 

Pentiment

Quando si pensa di aver visto tutto, Pentiment è il videogioco che sorprende. L’avventura narrativa e investigativa di Obsidian è una gioia per gli occhi.

In una piccola città bavarese nell’anno del Signore 1518, quindi alla fine del Medioevo, seguiremo le gesta di Andreas Maler, giovanotto che dopo aver lasciato gli studi persegue il sogno di diventare artista, ma si ritrova a dover provare l’innocenza del suo più caro amico e mentore accusato dell’omicidio di un signorotto locale.

Se la trama potrebbe apparire scontata, l’ambientazione scombina le carte e il design rende Pentiment unico e assolutamente riconoscibile.

Tutto il ripartizione artistico è ispirato alle miniature del tardo Medioevo. Un lavoro impressionante, arricchito da dialoghi che appaiono sotto forma di balloon, vergati con sapiente mano che impugna un pennino d’oca.

Per giocare questo titolo non occorrerà attendere molto, l’esordio è fissato il 15 novembre su PC, Xbox One e Xbox sequelas X|S, incluso nel Game Pass al lancio.

 

High on Life

High on Life è un divertente e colorato sparatutto in prima persona, in cui le armi parlano, molto. In sviluppo da Squanch Games, piccolo studio indipendente fondato da unito degli ideatori della sequela televisiva Rick and Morty, lo shooter ricalca lo stile esagerato, tagliente e diplomaticamente scorretto dello show di animazione.

Quest’opera, molto originale, avrà una durata minima di otto e massima di venti ore e debutterà su Pc, Xbox e Game Pass il 13 dicembre.

 

Alone in the Dark

Si attendeva il ritorno di Alone in the Dark dal 2018, da quando THQ Nordic acquistò i diritti sulla proprietà intellettuale del primo survival horror della storia dei videogiochi, creato da Frédérick Raynal.

Il nuovo a Alone in the Dark è oggi una realtà in sviluppo presso Pieces Interactive dal 2019 e secondo il publisher THQ debutterà entro il prossimo anno.

È volontà degli sviluppatori riportare il titolo alle sue atmosfere originali che nel corso degli anni si sono stemperate in troppe e a volte pessime revisioni e reinterpretazioni.

Dead Island 2

Lo sviluppo del secondo capitolo zombistico di Dead Island è stato più che travagliato. Annunciato, rinviato e sparito dai radar, dopo un decennio di cambi di studi di sviluppo, tante disavventura, Dead Island 2 è ricomparso alla Gamescom.

In fase finale di sviluppo da Dambuster, studio che ha ripreso in mano il progetto da zero nel 2018, il gioco offre ampi livelli esplorabili, naturalmente infestati da zombi. Una campagna che può essere giocata singolarmente o in cooperativa con un massimo di coppia utenti, scegliendo tra sei diversi personaggi con caratteristiche peculiari diverse.

Dopo molti anni di attesa il publisher Deep Silver ha svelato anche la data di esalazione, fissata per il 3 febbraio 2023.

Aftermath

L’ultimo videogioco che abbiamo selezionato è un progetto italiano molto intersecante e ambizioso: Aftermath, in sviluppo presso One-O-One, studio già responsabile di The Suicide of Rachel Foster.

Aftermath è survival a mondo aperto con ambientazione post apocalittica, come per il precedente titolo, la cui qualità di scrittura era molto alta, One-O-One punta su una componente narrativa profonda e stratificata. Realizzato in Unreal Engine 4, il gioco dovrebbe uscire entro il 2023 per Pc e console.

 

Controller DualSense Edge

Durante la Opening Night Live della Gamescom, a sorpresa, data anche l’assenza di Sony alla fiera, il presentatore Geoff Keighley ha annunciato l’arrivo del nuovo controller wireless DualSense Edge per PlayStation 5.

Possiamo parlare di una risposta di Sony al Controller Wireless Elite di Xbox, visto che DualSense Edge avrà nuove funzionalità e innumerevoli opzioni per la personalizzazione.

Si sa già che la confezione conterrà un DualSense Edge wireless controller, un cavo USB di tipo C intrecciato, una coppia di stick analogici standard, una coppia di stick analogici alti, una coppia di stick analogici bassi, una coppia di stick analogici di altezza media, coppia tasti posteriori, un dispositivo di blocco per il cavo e la custodia di trasporto.

Stiamo parlando dunque di un prodotto di fascia alta, dedicato a giocatori esigenti. Al momento non è stato comunicato il prezzo di vendita, ma si pensa sarà in linea con quello di altri controller pro, ovvero intorno ai 150 euro.