Tennis, la rimonta di Musetti raccontata da coach Tartarini

Nella notte italiana Lorenzo Musetti è stato primo attore di una rimonta da vero campione contro il belga Goffin al primo turno degli US Open.

A commentare quanto fatto ci ha pensato, intervistato da UBI tennis, il suo Coach Simone Tartarini.

 “Un avversario veramente degno, complimenti a Goffin, devo dire un livello altissimo, una partita incredibile: è girata mille volte.Penso che se qualcuno volesse spiegare il tennis dovrebbe far vedere partite come queste, dove può succedere di tutto. Puoi essere sotto 5 a 2 e riuscire a rimontare 5 giochi pari. Possono venirti dei crampi alla mano da non riuscire più a giocare e qualche minuto dopo puoi ripartire come se niente fosse. Nel tennis non è mai finita: se ci credi, può succedere di tutto.”

Ora l’azzurro sfiderà Gjis Brouwer, olandese che ha superato al primo turno Adrien Mannarino.

“Il livello in questo luogo è altissimo, ogni avversario può essere temibile. Tsitsipas ha perso al primo turno contro il colombiano Galan. Anche Fritz ha perso al primo turno contro il 300 del mondo. Non c’è niente di prevedibile, tutte le partite sono una lotta in questo luogo. Anche la partita di Sinner è andata al in questo luogonto set e anche in quel caso non era prevedibile chi avrebbe potuto vincere”.