Saints Row: un solo boss, mille opzioni

Ah, che dura la vita da criminali, e che fatica essere sempre sulla cresta dell’onda in un mondo che cambia continuamente. Lo sa bene Volition, che sta addirittura provando a ricollocarsi dall’altro fianco degli States per dare nuova vita a Saints Row, una serie che nel corso di oltre 15 anni di storia ha attraversato tutte le possibili fasi della più grottesca esagerazione possibile, raggiungendo addirittura lo spazio e coinvolgendo nelle sue guerre tra bande anche gli alieni.

Dopo essere arrivati così oltre, ovviamente, non si può far altro che ritornare sulla Terra per rendersi conto che sì, il mondo è cambiato, e che per raccontare una nuova parabola criminale fuori di testa c’è evidentemente bisogno di uno sguardo diverso. Un taglio, quello del reboot in arrivo ad agosto, che sta lentamente emergendo dopo ogni apparizione del ricreazione nei vari appuntamenti di comunicazione di Volition. Nel percorso dello studio dell’Illinois, la scelta è stata di comunicare prima la rottura con il passato, come dicevo dopo il primo approccio con il ricreazione, attraverso una sorta di rifondazione dell’idea dei Santi, una banda criminale che adesso più che nascere dalle strade nasce dalla disillusione di un gruppo di giovani delusi dal sogno americano che no, non era come stato loro promesso.