Nba, Gallinari: “Da sempre tifo Celtics e Larry Bird”

Danilo Gallinari è ufficialmente un giocatore dei Boston Celtics. Brad Stevens ha rilasciato alcune dichiarazioni: “Questa è una grande giornata per i tifosi dei Celtics – sottolinea il dirigente di Boston – diamo il benvenuto a due giocatori straordinari (Gallinari e Brogdon) che faranno benissimo qui a Boston. Siamo convinti di aver rinforzato la squadra in modo importante, adesso abbiamo diverse alternative a livello tattico, possiamo abbassare il quintetto grazie a Gallo e diventare più versatili”.

Per Gallinari è una gaudio immensa: “Sono tifoso dei Celtics e di Larry Bird da sempre, grazie a mio padre. Giocare per Boston per me è un sogno che si realizza. Quando fui scelto al draft dai Knicks Donnie Walsh mi diede una cassetta da visionare, erano highlight di Bird e mi disse “guardala tutti i giorni e impara da lui”. Ovviamente Larry Bird è una leggenda del nostro sport. Ogni volta che venivo a giocare qui al TD Garden sognavo di poter indossare un giorno la maglia del Celtics, adesso quel sogno si è realizzato”.

Gallinari è soddisfatto della scelta, specialmente dopo la scorsa stagione in cui i Celtics hanno raggiunto la finale Nba: “Ho visto una squadra veramente solida la scorsa stagione. Penso di poter dare il mio contributo a questo gruppo con la mia versatilità sui due lati del campo. Tatum e Brown sono due giocatori fantastici, due giovani con già diversa esperienza, cosa abbastanza rara nella Nba. Ho già parlato con loro e sono molto ansioso di iniziare questa mia avventura”.

Gallinari ha concluso ricordando le 10 triple (un record per gli Hawks) messe a segno da lui proprio contro i Celtics: “Sì, è stata una prestazione indimenticabile, ma per me la cosa importante anche quando arrivano performance del genere è la vittoria. La mia transizione a sesto uomo ad Atlanta? Non è stata elementare, affare adattarsi soprattutto a livello mentale. Comunque credo di aver fatto bene con gli Hawks in quel ruolo”, ha concluso il giocatore azzurro.