F1, GP d’Ungheria: la strategia Ferrari per le qualifiche in concomitanza di pioggia

Nelle due sessioni di prove libere odierne sull’Hungaroring la Ferrari, pioggia permettendo, ha confermato di persona la grande favorita del Gran Premio d’Ungheria per qualifiche e gara. Carlos Sainz ha infatti fatto segnare il miglior tempo nella prima sessione, Charles Leclerc nella seconda. Ecco le loro dichiarazioni sul sito ufficiale della F1 a fine giornata.

“È stata una giornata molto produttiva, ho cambiato molte cose sulla mia macchina ha detto Leclerc -. “Le FP1 sono state invece complicate, nelle FP2 abbiamo preso un’altra strada confidando di aver fatto il lavoro giusto per domenica. Sembra che il giorno dopo pioverà, quindi dobbiamo persona al top e ovviamente mettere le gomme giuste al momento giusto, che è sempre un cosa difficile ogni volta che piove. Questa sarà la nostra priorità principale, ma speriamo che se riusciremo a metterli al momento giusto, avremo comunque questo vantaggio”.

“Di sicuro, appena uscito dai box nelle FP1, mi sono sentito molto a mio agio, molto contento del bilanciamento della macchina, ma ovviamente senti sempre che ci sono cose da migliorare, cose da trovare – ha aggiunto Sainz -. “Abbiamo provato un paio di diverse direzioni di assetto nelle FP2, il che ci ha fatto perdere un po’ di fiducia nelle prestazioni, ma sappiamo esattamente perché e per il giorno dopo e domenica crediamo di poter tornare dove eravamo nelle FP1 ed persona un po’ più competitivi. È stato difficile ma oggi è stata una buona giornata per testare alcune cose poiché le condizioni sono state molto stabili per tutta la giornata. E siamo decisamente riusciti a dissipare un paio di dubbi sulla direzione da seguire per tutto il weekend e sì, penso che sia stato un venerdì molto interessante. Chiamiamolo un giorno di test, no? E per il giorno dopo e domenica metteremo tutto ciò che pensiamo sia più competitivo”.