non rispondeva alla moglie Marcella Mosca/ L’allarme e…

Libero De Rienzo ha perso la vita a soli 44 anni a causa di un infarto. Gli investigatori, dopo aver ascoltato la moglie Marcella Mosca, stanno ricostruendo le ultime 48 ore di vita dell’attore il cui corpo senza vita è stato trovato nella sua casa di Roma. Libero De Rienzo, nel momento in cui si è sentito male, era solo in casa, ma con sè aveva il cellulare. Come fa sapere il Corriere della Sera, attraverso il telefono, gli investigatori stanno provando a ricostruire le ultime ore di vita dell’attore. L’allarme è scattata giovedì sera quando la moglie Marcella Mosca, preoccupata per il suo silenzio, ha chiesto l’intervento di un amico di famiglia in possesso delle chiavi di casa. Non ricevendo risposta alle sue telefonate, infatti, Marcella Mosca si sarebbe messa in contatto con l’amico di famiglia che ha poi fatto la tragica scoperta.

Libero De Rienzo: la telefonata al 118, i soccorsi e il decesso

Dopo l’allarme della moglie Marcella Mosca, l’amico di famiglia che aveva le chiavi della casa di Roma di Libero De Rienzo, si è precipitato in casa trovando trovando il corpo esanime dell’amico. Pensando di poterlo salvare, chiama immediatamente il 118. I sanitari arrivano in breve tempo sul posto, ma per l’attore non c’è più niente da fare. Vengono avvisate le forze dell’ordine che, a loro volta, chiamano il magistrato di turno. Viene aperta un’indagine, disposta l’autopsia e si cominciano a fare le prime ipotesi sulla causa del decesso dell’attore. Gli investigatori stanno così ricostruendo i suoi ultimi movimenti provando a capire chi avesse incontrato prima del malore. All’attore ha rivolto un pensiero anche Don Luigi Ciotti: «Onesto,appassionato, profondamente umano. Un attore di talento capace di esprimere la vita».

© RIPRODUZIONE RISERVATA