Mostra il p*ne alle passanti e strappa mascherina a carabiniere/ Un fermo ad Afragola

Un 37enne di nazionalità marocchino ha mostrato i propri genitali ad alcune ragazze presenti in strada ad Afragola, in provincia di Napoli, molestandole in evidente stato di ebbrezza. La notizia giunge direttamente dalla Campania, dove si è registrato nella giornata di oggi, domenica 11 luglio 2021, l’intervento dei carabinieri, i quali hanno arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e per false dichiarazioni sulle proprie generalità l’uomo originario del Nord Africa.

La scena ha avuto come teatro le strade della città di Afragola, con particolare riferimento a via Roma: le forze dell’ordine sono intervenute a seguito di alcune segnalazioni ricevute e hanno colto il nordafricano ancora sul posto. Stando a quanto riferito dalle testate giornalistiche, il diretto interessato, durante le molestie alle sue giovani vittime, si sarebbe abbassato i pantaloni e avrebbe mostrato loro p*ne e testicoli.

ARRESTATO 37ENNE MAROCCHINO: HA MOSTRATO I GENITALI AD ALCUNE RAGAZZE E STRAPPATO LA MASCHERINA A UN CARABINIERE

La notizia dell’arresto del 37enne marocchino che ha mostrato i genitali a un gruppo di ragazze presenti per le vie di Afragola viene caratterizzato anche dalla reazione scomposta avuta dall’uomo di fronte all’intervento dei militari, arrivati in loco con l’intento di porre termine a quella folle scena. Immediatamente i carabinieri hanno individuato il molestatore e quando gli hanno domandato di fornire i propri documenti e il proprio nominativo, questi si è infuriato e ha dato in escandescenza, arrivando addirittura a strappare la mascherina dal viso di uno dei rappresentanti delle forze dell’ordine.

Un atteggiamento non certo privo di conseguenze per il cittadino extracomunitario, che ha così concluso la propria (dis)avventura con le manette ai polsi: attualmente, in attesa dell’udienza di convalida, è stato ristretto in camera di sicurezza. Non vi sono al momento ulteriori aggiornamenti sulla vicenda, che, in ogni caso, conoscerà la propria evoluzione a livello giudiziario nelle prossime ore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA