COM’È MORTA RAFFAELLA CARRÀ, MALATTIA/ Tenuta nascosta, ma “qualcosa era trapelato”

Raffaella Carrà è morta nel pomeriggio di oggi all’età di 78 anni. In breve tempo, la notizia della sua scomparsa è rimbalzata su media e quotidiani, lasciando di stucco il paese intero. Il motivo principale per cui questo annuncio è stato accolto con sgomento è che la Carrà, prima d’ora, non aveva dato nessun cenno di malessere, né in privato né tantomeno in pubblico. Nemmeno gli amici più intimi sapevano della sua malattia: Raffaella non voleva rovinare il ricordo di sé come l’eterna ragazzina bionda ed esuberante che è stata, e per questo ha preferito tacere. Era stata proprio la sua vivacità, ai tempi degli esordi, a conquistare il pubblico italiano, e questa energia non è venuta meno nemmeno nel momento più estremo della sua vita – quello della sua morte. Abituata da sempre a cantare e ballare (in una parola: intrattenere) in maniera spensierata e leggera, Carrà ha deciso di non parlare proprio per mantenersi coerente con se stessa e con il suo stile. Nessun dettaglio circa il male che l’aveva colpita, anche se – questo pomeriggio – il giornalista Gianluca Semprini ha affermato che qualcosa era in parte venuto fuori. (agg. di Rossella Pastore)

POCHI I DETTAGLI SULLA MALATTIA

Non si dà pace l’Italia intera per la morte di Raffaella Carrà, scomparsa alle 16.20 di oggi, lunedì 5 luglio 2021, dopo avere tenacemente combattuto contro una malattia di cui non era stata data notizia per volontà della stessa artista. Non sono ancora molti i dettagli che trapelano circa la patologia che ha condannato uno dei volti più apprezzati della nostra televisione. In molti si auguravano di ritrovare il suo nome tra i palinsesti Rai dell’annata 2021/2022, ma purtroppo questo non potrà accadere.

Negli ultimi tempi aveva fatto discutere la sua assenza dai programmi di Rai Tre, dove, con “A raccontare comincia tu”, aveva sorpreso tutti per la sua straordinaria capacità di interagire con gli ospiti e di carpire i tratti più nascosti del loro carattere. Soltanto lo scorso 18 giugno aveva celebrato il suo compleanno numero 78, pubblicando un messaggio sul proprio profilo Twitter di ringraziamento ai suoi fan: “Grazie a tutti! Mi avete sommersa di auguri, il vostro affetto mi commuove, vi abbraccio e vi auguro un’estate con ritorno alla normalità”. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

RAFFAELLA CARRÀ, COM’È MORTA?

Com’è morta Raffaella Carrà: la prima domanda che in tantissimi si sono fatti dopo la notizia del suo decesso. Perché non si sapeva della sua malattia, che la diva aveva scelto di condividere con pochissime persone. «Ho parlato con una vicina e il portiere. Nessuno sapeva. Mancava da casa da un po’ di tempo, ma pensavamo fosse nell’Argentario per l’inizio delle vacanze estive. Era riuscita a tenere nascosta la notizia anche ai vicini», racconta Francesco Gasparri, inviato de La Vita in Diretta. «Qualcosa era in parte trapelata…», dice poi il conduttore Gianluca Semprini rivolgendosi a Dario Salvatori in studio. «Sai queste cose nel mondo dello spettacolo sono fake news clamorose, altre volte sono vere…», si è limitato a dire il critico musicale. Qualcosa in più l’ha detta Roberto Alessi, direttore di Novella 2000, che nel suo editoriale spiega: «Ormai era magrissima». (agg. di Silvana Palazzo)

COM’È MORTA RAFFAELLA CARRÀ?

Raffaella Carrà è morta ed è grande lo sgomento, non solo nel mondo dello spettacolo. Uno sconcerto legato anche al fatto che non è chiara la causa del decesso. Si sa, infatti, solo che è deceduta alle ore 16:20 di oggi, lunedì 5 luglio 2021, dopo una malattia che l’aveva attaccata da qualche tempo. Un dettaglio rivelato dall’Ansa, che ha raccolto il triste annuncio di Sergio Iapino. Questi ha evidenziato la forza inarrestabile della showgirl, quella forza che l’ha portata ai vertici dello star sistem internazionale, unita ad una volontà ferrea che non l’ha abbandonata fino alla fine. Infatti, Raffaella Carrà così ha fatto in modo che non trapelasse nulla della sua profonda sofferenza. Un gesto d’amore, l’ennesimo, di Raffaella Carrà per il suo pubblico e coloro che condividevano l’affetto. L’obiettivo, secondo quanto riportato dall’Ansa, era quello di impedire che “il suo personale calvario” turbasse “il luminoso ricordo di lei“.

LA MALATTIA DI CUI POCHI SAPEVANO

Gianluca Semprini, conduttore de La Vita in Diretta, non ha fornito particolari dettagli della malattia che si è portata via Raffaella Carrà. “Era stata colpita da questa malattia che aveva attraversato il suo corpo“, ha dichiarato infatti. Le esequie comunque saranno definite a breve. Al momento non è ancora noto quando e dove si svolgeranno i funerali, ma Sergio Iapino ha comunicato che nelle sue ultime disposizioni Raffaella Carrà ha chiesto una semplice bara di legno grezzo e un’urna per contenere le sue ceneri. Una scelta ben precisa quella di Raffaella Carrà, che dunque non aveva voluto far trapelare la notizia della sua malattia, scegliendo di soffrire in silenzio, con i suoi affetti più cari. “Poche persone sapevano della sua malattia, anche gli amici più stretti sono stati sconvolti dalla notizia della sua morte“, ha dichiarato Roberta Capua dopo gli interventi in collegamento di Enrica Bonaccorti e Maurizio Costanzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA